Tecniche di rilassamento muscolare: 5 esercizi pratici

ott
2012
26

scritto da in Tecniche di Rilassamento Muscolare

Nessun commento

tecniche di rilassamento muscolare

Immagine Copyright: lululemon athletica

Imparare delle tecniche di rilassamento muscolare è utile perchè ci aiutano a rilassare delle parti del corpo che subiscono una tensione dovuta a situazioni particolarmente stressanti o difficili da affrontare.

Braccia, gambe, collo, spalle, schiena, queste sono fra le varie parti prese in considerazione da queste semplici tecniche proprio perchè il corpo è il primo a subire le nostre tensioni. vediamo come fare.

5 tecniche per il rilassamento muscolare

Esegui gli esercizi in posizione distesa supina o da seduta direttamente sul pavimento oppure sul letto in modo tale da poter creare una situazione di distensione.

1. Il viso

Contrai i muscoli della faccia corrugando la fronte stringendo gli occhi e strizzando le labbra. Mantieni questa posizione per dieci secondi e poi lentamente distendi il viso.

2. Il collo

Da seduto con la schiena ben eretta senza andare indietro ma mantenendo un asse, alza la testa verso l’alto tirando al massimo il collo, mantieni la posizione per qualche secondo e torna in quella normale.

Sposta poi sempre il capo ma questa volta in avanti in modo che il mento tocchi il petto, e mantieni la posizione. Ripeti per tre volte alternando il movimento all’indietro e in avanti.

3. Le spalle

Com’è noto questo è il posto in cui la tensione viene maggiormente accumulata e anche perchè quasi tutti abbiamo una posizione sbagliata nello stare seduti tendendo ad “ingobbirci” .

Da seduto sempre con la schiena ben eretta alza le spalle il più possibile come se dovessero raggiungere le orecchie e mantieni la posizione per dieci secondi, poi torna alla postura normale. Ripeti per tre volte.

In seguito esegui delle rotazioni delle spalle cercando di tirare al massimo la muscolatura nel corso di tutto il movimento.

4. I piedi e le gambe

Da disteso e seduto contrai tutti i muscoli dalla coscia al polpaccio mettendo i piedi a punta quindi contraendo anche tutte le dita, alterna una gamba all’altra per due volte mantenendo la tensione per quindici secondi. Per fare in modo che anche i tendini vengano presi in considerazione, esegui la stessa contrazione ma mettendo il piede in posizione a martello.

5. Le braccia

Metti le mani a pugno contraendo con forza, piega gli avambracci in modo che le mani vadano verso le spalle e quasi come se i polsi dovessero toccarle. Tieni la tensione e la posizione per qualche secondo e rilascia facendo tornare le braccia lungo i fianchi.

Come avrai notato, gli esercizi si basano su una tensione di una parte del corpo, sul mantenimento di questa tensione per qualche secondo e nel suo successivo rilassamento.

Il risultato si ottiene rendendosi conto del contrasto fra tensione e rilassamento, pensando a quello stai facendo con attenzione e concentrazione. Uno degli effetti le prime volte saranno i classici crampi muscolari, ecco perchè è necessario che tu li faccia in maniera graduale.

Svolgere qualcuno di questi esercizi anche in situazioni particolari o difficili, come ad esempio sul lavoro, può essere utile per scaricare la tensione del momento.

I movimenti che svolgi non sono visibili all’esterno, questo ti permetterà di svolgere esercizi per le tecniche di rilassamento muscolare in qualunque posto e momento.

No related posts.

Tags: , ,

Lascia un Commento

- price7 - ww5