Rilassamento mentale: rilassarsi in mezzo alla natura

set
2013
06

scritto da in Tecniche di Rilassamento, Tecniche di Rilassamento Psicofisico

Nessun commento

In questo articolo ti parlo di rilassamento in mezzo alla natura, come trovare la pace in ciò che è disponibile in ogni luogo e in ogni tempo, la vita naturale.

La natura ha infatti già tutto con sé per un buon rilassamento.Che cosa intendo con questa frase?!Hai presente quando ti fai una camminata da solo, quando prendi il sole e sei tranquillo?quando ti lanci in mare per rinfrescarti? Semplici cose, ma rilassanti.

Quando parliamo di tutto questo parliamo anche di ciò che è la natura. Quando ho parlato di rilassamento in un articolo precedente, ho parlato di quanto i suoni naturali abbiano una certa importanza; ma non solo questo, anche i colori naturali hanno una certa importanza…e gli odori naturali :-) …tutto se ci pensi! Tutto ciò che richiama a qualcosa di naturale.

Il nostro cervello, anche se con gli anni si è evoluto, ha una parte che è rimasta all’era primitiva, in cui l’”animale” viveva in mezzo alla natura. L’uomo è stato creato per stare in mezzo alla natura. E la natura ha tutto per ricaricarlo attraverso il sole, per dargli la distensione e il rilassamento di cui ha bisogno nella prateria, per lavarlo con la pioggia, insomma hai capito no?!

Ho parlato di quanto sia importante la luce del sole, come luce bianca, e come “energia” che mette in moto il nostro corpo. La vita nasce da lì, nasce dal sole; nessuno sa come, ma il sole è di estrema importanza per la vita e per noi.

In ogni caso, tornando alla nostra idea di rilassamento oggi ti propongo tre cose da fare:

  •  una semplice passeggiata sotto il sole o sotto la pioggia, con piena consapevolezza, cioè consapevole di ciò che stai facendo e godendoti il momento.
  •  un bel bagno fresco in un fiume o al mare, o se proprio non puoi una bella doccia fresca; scientificamente il bagno in acqua ci rimanda allo stato fetale in cui
  •  ti propongo di ascoltare il vento e sentirti libero; di guardare il cielo, scorgere gli uccelli che volano, di ascoltare la natura e la vita, e di sentire quell’aria di libertà che fa provare il vento con la sua venuta.

Ecco, questo è il rilassamento che ti propongo in questo articolo. Semplice sì, ma significativo.

rilassamento-mentale

[Immagine copyright: jeroen_bennink]

 

Non è una caso che molti al giorno d’oggi si avvicinano a tecniche di meditazione. La meditazione permette un contatto con sé stessi e con ciò che è naturale, in noi e nella natura stessa. Permette di tornare ad essere accorti su quello che ci circonda, fatto anche di cose naturali e non solo inteso come costruzione dell’uomo.

Permette di ampliare la tua percezione del corpo e di sentire come le influenze ambientali agiscono su di te. Permette di riprendere il controllo sui tuoi cinque sensi, ed in più di sviluppare il sesto, quello che io chiamo l’intuizione, ma che molti chiamano sesto senso.

Ecco che allora anche mettersi seduti in meditazione in mezzo ad un parco, con il cinguettio degli uccelli, l’odore dell’erba fresca, lo scorrere dell’acqua del fiume, il suolo sotto di noi che ci sorregge ci può dare il rilassamento di cui abbiamo bisogno.

Ecco quindi che la natura ha tutto con sé.

 

No related posts.

Tags: , , ,

Lascia un Commento

- price7 - ww5