Rilassamento: valore terapeutico dell’acqua

set
2013
06

scritto da in Tecniche di Rilassamento Psicofisico

Nessun commento

Vuoi sapere in cosa consiste il valore terapeutico dell’acqua? Continua a leggere e capirai che essa agisce a più livelli.

Ecco un altro elemento naturale molto semplice, ma con un potenziale impressionante: l’acqua. L’acqua possiede una grande proprietà terapeutica; nella vita di ogni giorno ciascuno di noi sa quanto sia piacevole fare un tuffo al mare o due bracciate in piscina, ma non è tutto qui.

Essa agisce anche in profondità nel nostro corpo, nella nostra mente e nel nostro spirito. Ciò che mi preme considerare fin da subito è di ricordare che l’acqua ricorda un po’ l’ambiente intrauterino in cui veniamo al mondo.

Il nostro corpo infatti, in tale condizione, è ricchissimo di sensazioni non legate in alcun modo alla mente. Nel bambino, seppur presente in minima parte un soglia di consapevolezza, lui “è” semplicemente.

L’idea di “essere” e basta è un concetto importantissimo nella meditazione. Non vi è alcun giudizio e la mente, il corpo e lo spirito sono tutt’uno. Avviene che siamo completi.

Ciò che intendo dire è che l’ambiente intrauterino consente quella che è tra le massime protezioni per il bambino, non solo psichiche, ma anche fisiche, date dal nutrimento spontaneo della madre.

Questo passo serviva per comprendere come l’acqua possa esercitare un influenza simile, in cui il corpo si rilassa, ma non solo, anche richiamare esperienze molto vicine a quelle dell’ambiente intrauterino.

 

riassamento-mentale

[Immagine copyright: fox_kiyo]

 

Un famoso uso dell’acqua lo fa l’Idroterapia. Essa concentra in sè stessa quelle che sono le proprietà terapeutiche dell’acqua conosciute da milioni di anni. Il suo effetto terapeutico dipende dalla sua temperatura che può essere fredda o calda.

L’acqua calda dilata, cioè aumenta la dimensione dei vasi sanguigni superficiali. incrementa l’afflusso di sangue alla pelle e ai muscoli e riduce quello agli organi interni.

All’opposto, l’acqua fredda riduce l’afflusso di sangue alla pelle, aumenta quello degli organi interni e inibisce le reazioni biochimiche che causano l’infiammazione. L’acqua calda calma e rilassa, mentre l’acqua fredda stimola; entrambe alleviano la tensione e gli spasmi muscolari.

C’è da sottolineare una cosa importantissima. Una circolazione migliore favorisce il sistema immunitario, che aiuta il corpo a combattere malattie e infezioni; aumenta anche l’ossigeno e altre sostanze nutritive nelle cellule corporee, necessari per il loro funzionamento; inoltre rende più efficienti il drenaggio linfatico e l’eliminazione dei prodotti di scarto da parte delle ghiandole sudoripare.

Ma tornando al centro dell’articolo, in che cosa consiste l’Idroterapia? C’è subito da dire che esistono diverse forme idroterapiche alcune legate alla medicina ortodossa per esempio fisioterapia mediante integrazione di esercizi in acqua, altre meno legate a tale prospettiva come le terme.

Queste ultime hanno lo scopo di alleviare lo stress, procurare un miglioramento fisico generale e favorire una sensazione di benessere. Una considerazione merita l’Idromassaggio, interessante è approfondire i suoi benefici. Un massaggio più delicato:

  • migliora il tono della pelle, rilassa i muscoli e favorisce al circolazione
  • rilassa il corpo fisicamente e mentalmente, poiché allenta la tensione e l’ansia
  • combatte la spossatezza e l’insonnia
  • è utile in caso di spossatezza

Un massaggio più vigoroso:

  • riduce contratture e tensioni muscolare
  • migliora la circolazione e aiuta l’eliminazione delle tossine
  • è utile per recuperare flessibilità

Come ogni tecnica di rilassamento e di benessere anche questa deve essere sperimentata da te in persona. Il modo migliore di conoscerle, è proprio quelle di farne esperienza.

Buona giornata.

 

No related posts.

Tags: , , ,

Lascia un Commento

- price7 - ww5